Santa Bianca

Blog

Aromi alimentari naturali: cucinare con gli oli essenziali

27 settembre 2018

L’arte culinaria è inconcepibile senza gli aromi vegetali. La padronanza delle erbe e dei condimenti introduce nella cucina una quarta dimensione, in cui la ricchezza del gusto si coniuga alla sottigliezza del profumo. Le piante aromatiche rendono i piatti più saporiti e digeribili, consentendo la conservazione di carne e pesce.
(Guy Roulier)

A volte scoprire quale olio essenziale è stato aggiunto alla nostra ricetta è assai difficile, ma sicuramente percepiamo un di più “speciale” sconosciuto e al contempo conosciuto.
Il risultato è sorprendente!
La tradizione può esserci d’aiuto, ma non è più la prima donna.
Un fattore molto importante nell’uso degli oli essenziali in cucina è l’essere attratti dalla novità, l’essere creativi, aperti e innovativi a nuove ricette.
Solo così potremo sfruttare al meglio il potenziale degli aromi alimentari concentrati presenti negli oli essenziali.

Vediamo alcune essenze per la cucina e le loro caratteristiche.

L’olio essenziale è sicuramente un personaggio.
Ognuno di essi con il suo carattere, la sua personalità ed il suo modo di agire.

Ci sono le prime donne: la rosa, il geranio, il neroli.

Ci sono gli amiconi: gli agrumi.

Ci sono i combattivi: la menta, l’elicriso, la cannella, l’alloro.

Ci sono gli scontrosi: il timo, il ginepro, la santoreggia.

  • OFFERTA! olio-essenziale-limoneBIO

    Limone

  • olio-essenziale-neroli

    Neroli

  • olio-essenziale-elicriso-1BIO

    Elicriso

  • BIO

    Rosmarino

  • Olio EVO aromatizzato – 3 – 100 ml

    limone, alloro e ginepro

  • olio-essenziale-rosa-damascena-2

    Rosa Damascena

  • BIO

    Alloro

  • olio-essenziale-geranio

    Geranio

Suggerimenti per usare al meglio gli oli essenziali in cucina

Tutti loro hanno in comune una caratteristica: il tempo.

Hanno bisogno di carburare lentamente per integrarsi. Vi sono oli essenziali più lenti e pigri, altri più veloci e attivi. Tutti amano la tranquillità e l’integrazione.
Inoltre hanno necessità di essere vezzeggiati, massaggiati, accuditi.

Ci sono oli essenziali chimicamente leggeri, altri pesanti, aggressivi o tranquilli.

Ricordiamoci altresì che bisogna sempre portare rispetto, approfondire la nostra amicizia e conoscenza.

Quando un olio essenziale da voi scelto incontra un suo simile, come l’olio di oliva, di semi di girasole, oppure un vicino, come il burro e la panna, inizia il corteggiamento, che nel tempo, sfocerà in matrimonio. Essi si accarezzano, si abbracciano con garbo e grazia, senza fretta.
Il fidanzamento fa sì che si conoscano, prendendosi per mano, per poi fondersi in un tutt’uno. A quel punto aggiungiamo, felici, alla nostra ricetta ultimata, il nostro matrimonio prelibato.
L’olio essenziale vive a stretto contatto, facilmente e felicemente, con gli aromi freschi e le spezie, tutti sono aromi alimentari naturali che possono cambiare una ricetta.

Provare per credere!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi