Santa Bianca

Blog

Cura della Pelle con gli Oli Essenziali

28 agosto 2017

Oli essenziali per la pelle

La pelle è l‘organo più vasto del nostro corpo e la sua superficie può arrivare fino ai 200 cm2 con uno spessore variabile tra 0,5 mm nelle palpebre e 4 mm sulla pianta del piede.

E’ costituita da tre diversi strati, l’epidermide che è quello più superficiale ed è quello dove si trovano le cellule morte, il derma, molto vascolarizzato, ricco di elastina e collagene e nel quale passano le ghiandole sudoripare, i follicoli piliferi e le ghiandole sebacee, l’ipoderma che è lo strato più profondo ed è ricco di cellule grasse, terminazioni nervose e vasi e funge da deposito di vitamine ed ormoni.

La pelle ha diverse funzioni fisiologiche:

  • Funge da barriera protettiva contro batteri, inquinanti e radiazioni
  • Protegge gli organi interni da urti e attriti
  • Favorisce la trasmissione dei segnali nervosi e sensoriali
  • Contrasta la perdita di liquidi e regola la temperatura corporea
  • E’ in grado di trasmettere una serie di messaggi e di emozioni, grazie al suo colore, profumo e alla sua consistenza. Mette in relazione il nostro organismo con il mondo esterno.
  • E’ uno dei maggiori organi emuntori e organo di scambio

La pelle riflette il nostro stato di salute generale ed è spesso soggetta a comuni problematiche come: Pelle sensibile, Pelle reattiva, Dermatiti atopiche, brufoli, punti neri, cisti, iperpigmentazione, secchezza e disidratazione.

La capacità di assorbimento della cute varia a seconda dell’estensione della superficie cutanea, dello spessore, della presenza di lesioni e ferite e dal grado di idratazione.

Gli oli essenziali sono molecole odorose estremamente volatili e lipofile con un peso molecolare molto basso e queste loro caratteristiche fanno sì che si servano delle ghiandole sebacee per superare la barriera della pelle ed entrare negli strati sottostanti fino a raggiungere i capillari sanguigni attraverso i quali iniziano poi il loro viaggio all’interno dell’organismo.

La velocità di assorbimento per via cutanea varia dai 20 minuti, per gli oli essenziali come il timo e l’eucalipto, fino ad arrivare a 60-80 minuti per la cannella. Secondo P. Rovesti gli oli essenziali degli agrumi sono assorbiti in tempi variabili dai 10 ai 30 minuti in presenza del massaggio.

Hanno un alto potere di penetrazione transcutanea.
Questa proprietà può essere sfruttata:

  • per agire sugli organi profondi e sottostanti il punto di applicazione;
  • per veicolare altre sostanze attive (alcaloidi, glucosidi, ecc.);
  • per avere effetti sistemici.

Infatti, superata la barriera cutanea, l’olio essenziale si propaga per diffusione nei liquidi extracellulari, per giungere fino al sangue e alla linfa. Con il trasporto umorale essi pervengono infine ai tessuti e ai diversi organi, che trattengono gli oli essenziali in rapporto al tropismo che è loro proprio.

Possiamo quindi usare la pelle come una vera e propria porta d’accesso.

Tutti gli oli essenziali sono idonei ad essere applicati sulla pelle ma è sempre meglio diluirli anche perchè gli oli vegetali ne facilitano il trasporto. Più l’olio è attivo più è importante la diluizione. Vi sono anche oli che sono dermocaustici come la cannella corteccia, il timo, l’origano, oppure fortemente sensibilizzanti come il lemongrass, la verbena e la melissa. In questi casi è opportuno mantenere una bassa concentrazione di oli essenziali.

 

Vediamo qualche applicazione pratica con gli Oli Essenziali

 

In caso di prurito

Sono molto indicati gli oli essenziali di copaiba o di cipresso. La copaiba è un vero e proprio balsamo per la pelle e si presta ad essere utilizzata, da sola o in sinergia con altri oli essenziali, per quasi tutte le problematiche della pelle, dalle dermatiti alle ulcerazioni.

Per gli arrossamenti i rush cutanei e le reazioni allergiche

È ottimo l’elicriso, un olio essenziale molto ricco e prezioso che si ottiene dalla distillazione in corrente di vapore delle sommità fiorite. E’ perfetto anche per le vecchie cicatrici, per piaghe ed ulcere, per eczemi, psoriasi e dermatiti e protegge dai raggi ultravioletti. Da un punto di vista più emozionale l’elicriso aiuta a portare luce sui traumi, facilita la connessione con il proprio sé superiore e aiuta a risvegliare i desideri profondi spingendo alla loro realizzazione.

Da non dimenticare tutte le resine come incenso, mirra, benzoino, balsamo di tolu, opoponax che forniscono un valido aiuto per la cicatrizzazione e per le dermatiti.

 

Scopri tutti i nostri Oli Essenziali

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi