Santa Bianca

Blog

Le Proprietà Essenziali: La Cannella

22 Ottobre 2020

proprietà olio essenziale di cannella

Le Proprietà Essenziali della Cannella

a cura del Dottor Matteo Politi

Attività farmacologica

La cannella è una delle spezie più importanti utilizzate quotidianamente dalle persone di tutto il mondo. Oltre a possedere proprietà antiossidanti, antinfiammatorie, antidiabetiche, antimicrobiche, antitumorali, ipolipemizzanti e ridurre le malattie cardiovascolari, è stato anche riportato che la cannella svolge attività contro i disturbi neurologici, come il morbo di Parkinson e l’Alzheimer.3 Gli oli essenziali mantengono alcune di queste proprietà tra cui quelle riportate a seguire.

Attività antimicrobica

L’attività antimicrobica e antifungina di alcune spezie, tra cui la cannella, è nota in letteratura.4 Gli oli essenziali estratti da parti diverse di cannella, principalmente la corteccia del fusto e le foglie, mostrano notevoli effetti antibiotici e antifungini agendo su di un’ampia gamma di microorganismi5; tra questi troviamo Salmonella typhi, Staphylococcus aureus, Escherichia coli, Klebsiella pneumoniae and Bacillus subtilis (gli organismi Gram-negativi sono risultati essere più sensibili di quelli Gram-positivi)6, varie specie di Aspergillus (A. fumigatus, A. niger, A. flavus, A. parasiticus, A. terreus and A. ochraceus)7, oltre a Trichophyton mentagrophytes, T. tonsurans, T. rubrum, Microsporum canis, M. gypseum, M. audouini, Aspergillus fumigates, Candida albicans, C. glabrata, C. parapsilosis, C. tropicalis and Crytococcus neoformans8, per citare alcuni esempi.

Attività anti-diabetica

Sebbene le proprietà antidiabetiche della cannella siano note sia in varie tradizioni erboristiche sia in letteratura scientifica9–11, le evidenze rispetto ai soli oli essenziali sono meno presenti in letteratura. Attualmente si riscontrano solo studi su modelli animali con risultati parzialmente promettenti.12

Attività antiossidante

Entrambi gli oli essenziali di cannella, da corteccia e foglie, mostrano importanti effetti antiossidanti valutati con semplici saggi in vitro.13,14 Tale proprietà può essere attribuita alla presenza di pochi composti fenolici, sia maggioritari che minoritari.

Attività insetticida

Le proprietà per il controllo delle zanzare degli oli essenziali di foglie e corteccia di cannella e di otto composti in essi contenuti sono state studiate contro Culex quinquefasciatus, Anopheles tessellatus e Aedes aegypti. L’olio essenziale di corteccia ha mostrato un buon abbattimento e mortalità nei confronti di A. tessellatus (LD50 0,33 µg / mL) e C. quinquefasciatus (LD50 0,66 µg / mL) rispetto all’olio di foglie (LD50 1,03 e 2,1 µg / mL). La cinnamaldeide era uno dei principali componenti dell’olio essenziale di corteccia e l’eugenolo nell’olio essenziale di foglie. Cinnamaldeide ed eugenolo erano entrambi più attivi contro C. quinquefasciatus, A. tessellatus e A. aegypti rispetto ai rispettivi oli essenziali (da corteccia e foglie). L’attività anti-zanzare di cinnamil acetato contro le tre specie di insetti testate era paragonabile a quella dell’olio essenziale di corteccia, mentre l’eugenil acetato era efficace su A. tessellatus e C. quinquefasciatus. Gli altri composti hanno mostrato poca o nessuna attività contro le zanzare testate.15

Profilo fitochimico

L’olio essenziale di Cannella (Cinnamomum verum J.Presl; nota anche con molti sinonimi tra cui Cinnamomum zeylanicum Blume) può essere ottenuto da diverse parti della pianta come foglie, corteccia, frutti, corteccia di radice, fiori e gemme. In una ricerca esaustiva sono stati ottenuti i differenti oli essenziali mediante idrodistillazione e analizzati tramite GC-MS.1 Più di 80 composti sono stati identificati dalle diverse parti di cannella. L’olio essenziale ottenuto dalle foglie contiene maggiormente uno dei composto più noti e importanti di questa pianta (e non solo) chiamato eugenolo. La cinnamaldeide e la canfora sono i principali componenti degli oli essenziali provenienti rispettivamente dalla corteccia dello stelo e dalla radice. Il trans-cinnamil acetato è il principale composto di frutta, fiori e steli di frutta. L’olio essenziale ottenuto dalla corteccia è utilizzato nell’industria alimentare e farmaceutica mentre quello ottenuto dalle foglie è più economico e viene utilizzato nell’industria degli aromi.2

Cinnamomum verum J.Presl

  • Angiosperms
  • Lauraceae
  • Cinnamomum

fonte nomenclatura botanica

 

Bibliografia

1. Jayaprakasha GK, Rao LJM. Chemistry, biogenesis, and biological activities of cinnamomum zeylanicum. Crit Rev Food Sci Nutr. 2011;51:547–562. doi:10.1080/10408391003699550

2. Cardoso-Ugarte GA, López-Malo A, Sosa-Morales ME. Cinnamon (Cinnamomum zeylanicum) essential oils. In: Essential Oils in Food Preservation, Flavor and Safety. ; 2016:339-347. doi:10.1016/B978-0-12-416641-7.00038-9

3. Rao PV, Gan SH. Cinnamon: A multifaceted medicinal plant. Evidence-based Complement Altern Med. 2014:642942. doi:10.1155/2014/642942

4. Liu Q, Meng X, Li Y, Zhao CN, Tang GY, Li H Bin. Antibacterial and antifungal activities of spices. Int J Mol Sci. 2017;18:1283. doi:10.3390/ijms18061283

5. Ranasinghe P, Pigera S, Premakumara GS, Galappaththy P, Constantine GR, Katulanda P. Medicinal properties of “true” cinnamon (Cinnamomum zeylanicum): A systematic review. BMC Complement Altern Med. 2013;13:275. doi:10.1186/1472-6882-13-275

6. Dubey R, Rana A, Shukla R. Antimicrobial activity of some common spices against certain human pathogens. Indian Drugs. 2005;42:443–446.

7. Carmo ES, Lima EDO, De Souza EL, De Sousa FB. Effect of Cinnamomum zeylanicum Blume essential oil on the growth and morphogenesis of some potentially pathogenic Aspergillus species. Brazilian J Microbiol. 2008;39:91–97. doi:10.1590/S1517-83822008000100021

8. Jantan I Bin, Karim Moharam BA, Santhanam J, Jamal JA. Correlation between chemical composition and antifungal activity of the essential oils of eight Cinnamomum species. Pharm Biol. 2008;46:406–412. doi:10.1080/13880200802055859

9. Leach MJ, Kumar S. Cinnamon for diabetes mellitus. Cochrane Database Syst Rev. 2012:1-82. doi:10.1002/14651858.CD007170.pub2

10. Pham AQ, Kourlas H, Pham DQ. Cinnamon supplementation in patients with type 2 diabetes mellitus. Pharmacotherapy. 2007;27(4):595–599. doi:10.1592/phco.27.4.595

11. Kizilaslan N, Erdem NZ. The Effect of Different Amounts of Cinnamon Consumption on Blood Glucose in Healthy Adult Individuals. Int J Food Sci. 2019:4138534. doi:10.1155/2019/4138534

12. Ping H, Zhang G, Ren G. Antidiabetic effects of cinnamon oil in diabetic KK-Ay mice. Food Chem Toxicol. 2010;48:2344–2349. doi:10.1016/j.fct.2010.05.069

13. Kallel I, Hadrich B, Gargouri B, et al. Optimization of Cinnamon (Cinnamomum zeylanicum Blume) Essential Oil Extraction: Evaluation of Antioxidant and Antiproliferative Effects. Evidence-based Complement Altern Med. 2019:6498347. doi:10.1155/2019/6498347

14. Schmidt E, Jirovetz L, Buchbauer G, et al. Composition and antioxidant activities of the essential oil of cinnamon (cinnamomum zeylanicum blume) leaves from Sri Lanka. J Essent Oil-Bearing Plants. 2006;9(2):170-182. doi:10.1080/0972060X.2006.10643490

15. Samarasekera R, Kalhari KS, Weerasinghe IS. Mosquitocidal Activity of Leaf and Bark Essential Oils of Ceylon Cinnamomum zeylanicum. J Essent Oil Res. 2005;17:301–303. doi:10.1080/10412905.2005.9698909

[]

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi